EBS

EBS terapia

Introduzione

Recenti studi di fisica quantistica hanno dimostrato che strutture proteiche presenti all’ interno delle cellule hanno una enorme importanza sia per la loro presenza in tutto il corpo che per l’espressione funzionale che esprimono: infatti costituiscono vie di comunicazione e di trasporto di quanti di energia all’interno dello stesso organismo e possono essere definite “autostrade energetiche ed informazionali”. In altre parole il nostro Sistema Nervoso Centrale (SNC), che sovraintende e controlla tutta le funzioni dell’organismo, esplica questo “lavoro” anche attraverso tali strutture. Tutto questo complesso sistema può essere definito come: il NOSTRO WIRELESS ENDOGENO che consente al SNC di “dialogare” con l’organismo, ricevendo e inviando informazioni, alla velocità della luce, per svolgere tutte quelle funzioni di autodiagnosi ed autoriparazione per il mantenimento di una corretta omeostasi. Pertanto possiamo affermare che: IL CERVELLO E’ IL NOSTRO MIGLIOR MEDICO.

Capita però che, quando siamo sottoposti ad eventi stressanti (Stressor) sia fisici che psichici od ambientali, e particolarmente a quelli deboli ma prolungati, questi non vengano interpretati come destabilizzanti; questa è la condizione che determina progressivamente una impostazione patologica. In altre parole, il sistema di comunicazione “informazionale” non lavora più in modo ottimale, per cui il SNC non riesce a riconoscere più l’effettiva condizione organica in quanto si è adattato (Sindrome Generale d’ Adattamento); a questo punto quando subentra una nuova situazione disfunzionale o patologica questa non viene letta come tale, ma come nuova situazione fisiologica, e non vengono attuate quelle strategie per ristabilire una corretta omeostasi. Riepilogando, il nostro sistema WIRELESS, come succede nei sistemi informatici, è perturbato e il transito di informazioni non è più corretto.

Come funziona


LA FUNZIONE DEL DISPOSITIVO EBS (Emettitore Bilaterale emiSimmetrico)
Il dispositivo EBS è un produttore di eccitazioni infinitesimali ( pochi miliardesimi di Watt) tendenti a ripristinare il corretto transito elettromagnetico, elettrico e magnetico nel complesso sistema di “autostrade energetiche ed informazionali” che, introducendo in tale sistema piccolissime quantità di energia, alimenta gli impulsi che costituiscono il substrato per la quasi totalità dei processi metabolici e di dialogo informazionale, che sta alla base dell’ omeostasi degli esseri viventi.

Sintetizzando: EBS RIPRISTINA IL CORRETTO FUNZIONAMENTO DEL NOSTRO SISTEMA WIRLESS contribuendo a favorire gli interscambi informazionali, tra SNC ed organismo, che tendono a rimuovere quei meccanismi adattativi disfunzionali, che sono alla base della maggior parte delle patologie: difatti altissima è la correlazione tra stress e patologia

Indicazioni


PERCHE’ E QUANDO SOTTOPORSI AD IL TRATTAMENTO CON EBS
I concetti finora esposti fanno facilmente comprendere come il trattamento con EBS sia in grado di produrre risposte biologiche ad ampio spettro, e per questa ragione EBS non deve essere intesa come una metodica mirata unicamente ad una specifica indicazione terapeutica, ma la sua azione promuove un cambio di regime di funzionamento biologico, spostando verso l’alto il livello di qualità dell’ omeostasi.
In altre parole, con EBS, si tendono a rimuovere i meccanismi adattativi disfunzionali, che sono alla base della maggior parte delle patologie (PATOLOGIE STRESS CORRELATE)
Tra i molteplici effetti terapeutici, che si producono con il trattamento EBS, vi sono la neutralizzazione di stati di acidosi, miglioramento delle prestazioni cognitive, importanti attenuazioni delle sindromi algiche, rilassamento della muscolatura involontaria e riequilibrio posturale, miglioramento del tono dell’umore, aumento delle difese immunitarie, rivitalizzazione energetica e benessere generale, distensione cutanea, effetti anti-infiammatori ed antifibrotici dovuti ad un miglioramento del microcircolo, accelerazione della cicatrizzazione di piaghe e ferite da trauma,miglioramento delle risposte oculomotorie e vestibolari.

Modalità


Modalità di applicazione:
• AURICOLARE
• LOCALE
Tramite l’antenna mobile o speciali applicatori si convoglia l’emissione su specifiche zone auricolari, o sulle zone del corpo interessate, attivando così, da parte del SNC, le risposte di controllo e recupero.

L’INTERO CICLO DI TRATTAMENTO CONSISTE IN 12 / 18 APPLICAZIONI
E’ UNA METODICA INDOLORE E NON INVASIVA
LE APPLICAZIONI DURANO DA POCHI SECONDI A QUALCHE MINUTO